Suono, scrivo, viaggio con le sole parole, agisco e rimango fermo dentro la mia nicchia, costruisco il presente e lo distruggo…Ho sete, sete d’ignoto nella mia stabilità che traballa…

Condividi su Facebook

Visite: 2020